Giorno VII - Venerdì 25 luglio 1975 - Viaggio Africa, Cover, DVD, Game, ricette, Corgi, Carlino

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Giorno VII - Venerdì 25 luglio 1975

MAF 75
 
 
 



 
Galleria



Sulla strada per Ghardaia



In vista di Ghardaia



Ghardaia



Ghardaia



Ghardaia



Ghardaia - un minareto

Ouargla - Ghardaia (km 191)

La giornata tutt’altro che promettente, comincia dal mattino caldo nel quale andiamo a Ghardaia, mettendo su un autostoppista locale, per modo di dire, perché era di Markarà, a sud di Orano. Andiamo nel camping senz’ombra di Ghardaia, città fatta di cinque parti su altrettante colline, lei è poi una di queste parti, posta in un buco; si distingue per il suo minareto di stile sudanese, perché queste popolazioni traggono origine colà.

************

Siamo piegati, il morbo infuria per Giuliano che ha bisogno di fresco. Si va all’Hôtel Transatlantic, dove la camera che tre di noi possono occupare, non ha affatto l’aria condizionata, anzi è un forno che più forno non si può. Il fatto é che Giuliano ha forse la febbre e ha bisogno di un letto; il camping  non può fare per lui, per noi si. Noi ci siamo fatti una doccia molto molto liberty, cioè liberante ma Santini no. Esso si butta orizzontale dopo il pranzo e si crede tutti di potere dormire, ma la cosa è difficile e comunque poco liberty. Che cosa vuoi fare, ci buttiamo nell’acqua, ed è proprio nel liquido elemento che rinasce la vita e la linfa, per esempio a Dino, che nella piscina dell’Hotel rischia di fare morire ‘na coppia francese dal ridere. Ceniamo bene all’Hotel per ristabilire il livello energetico e andiamo anche a comperare un termometro che dà a Giuliano tre linee di febbre. Durante il pasto serale ci incontriamo con un parmense di Parma, tecnico della Caterpillar, che ci offre un pistone di vino, di quello rosè locale, (ottimo è il vino algerino) e ci racconta che da sempre lui fa assistenza fuori Europa, dall’India a Ceylon, all’Indonesia, all’America.

**+**+****+*

**+********+***

Tre su cinque stanno all’albergo, io e Champ al camping dove:

- Mo veh! chis’ved!


Sono arrivati i bolognesi, coi quali baci e abbracci, ce la contiamo un po’ delle nostre esperienze e delle nostre inesperienze. Noi due ce la dormiamo fuori e questo é nuovo completamente per Champi che tenta, non si sa bene con quanta convinzione, questa terribile esperienza.

Galleria



Ghardaia
Bob in giro per la città


Ghardaia - in giro per la città


Ghardaia - gente del luogo


Ghardaia - mercato locale


Ghardaia - in giro per le vie

 

Dormiamo la notte tra il 25 e il 26 luglio
a Ghardaia, nel camping squallido


 




1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25

 
Torna ai contenuti | Torna al menu